Servizi

Le proposte di Assoetica

Non solo CSR: La revisione etica della tua impresa, la tua direzione etica. Le consulenze, il supporto e i corsi dell’associazione nazionale degli ethics officer italiani

La corporate social responsibility, il codice etico, la creazione di un business model etico sono solo il punto di approdo di tutti i nostri percorsi formativi. Nella pagina in cui raccontiamo cos’è Assoetica hai già potuto farti un’idea della nostra offerta [link “cos’è assoetica] che va dai corsi di alta formazione per professionisti e lavoratori al check up etico delle strategie di marketing della tua azienda.

Una delle nostre caratteristiche principali è la creatività. Riteniamo infatti che la flessibilità sia una caratteristica etica fondamentale per imparare a non pretendere di “normare” la realtà. Per questo quella che trovi qui sotto è una traccia flessibile. Se hai idee da proporci, se la lettura dei nostri contenuti evoca in te la possibilità di collaborazioni o progetti non esitare a contattarci. La nostra mail è segreteria@assoetica.it.

I percorsi possibili

Corso La direzione e la revisione etica: il corso di alta formazione è il nostro fiore all’occhiello. Con la collaborazione di docenti di fama internazionale [link docenti] per dodici sabati all’anno mettiamo in relazione professionisti delle risorse umane, della finanza, della comunicazione e del no profit e lavoratori di qualunque settore intorno al tema della responsabilità, pubblica e privata. Alla fine del corso rilasciamo l’attestato di Ethics Officer.

– Leggi le testimonianze degli Ethics Officer che abbiamo formato dal 2002 a oggi. [Link testimonianze]
– Scopri i dettagli del prossimo corso [link scheda ultimo corso]

Corsi brevi: dall’etica come fattore di riduzione dei costi aziendali all’elaborazione di un progetto per un business model etico per le startup, Assoetica organizza corsi brevi, con l’aiuto di partner o in-house, sulle tematiche più specifiche dell’organizzazione e dello sviluppo armonico individuale.

  • Scopri i nostri corsi brevi [link al dettaglio dei corsi brevi [link]
  • Contattaci per chiedere maggiori informazioni sui corsi brevi segreteria@assoetica.it

Assaggi etici: sei incuriosito dalla nostra proposta o dai post che pubblichiamo sul blog di Assoetica? Hai partecipato a una delle nostre iniziative e vuoi contaminare altre persone? Gli “assaggi etici” sono eventi, incursioni in azienda, partecipazioni a convegni e conferenze, inviti presso le sedi di organizzazioni culturali o enti pubblici, che ci permettono di aiutare altri a creare il proprio percorso etico.

  •  Contattaci per chiedere maggiori informazioni sugli assaggi etici segreteria@assoetica.it

Interventi
Da anni studiamo il modello americano delle benefit company, e siamo pronti a consigliarti il modo migliore per rendere eticamente sostenibile la tua azienda. Siamo appassionati di content marketing e branded content, ritendendoli possibilità uniche per associare a una strategia commerciale un discorso etico con clienti e stakeholders. Tutti questi interessi e molto altro ci danno le competenze necessarie a intervenire per asseverazioni, revisioni etiche, supporto nella stesura del codice etico, check up etico delle organizzazioni, mediazione etica.

  • Contattaci per preparare un intervento segreteria@assoetica.it
Scopri di più

Il nostro metodo: la valorizzazione della cultura etica e l’articolazione del percorso

Portare alla luce la propria etica

Si lavorerà utilizzando strumenti di “etnografia organizzativa”: con rispetto, senza pregiudizi, si lavorerà per scoprire “quali sono i valori”.

  • 
 Incontri con il vertice aziendale (proprietà, top management)
  • Lavoro con l’intera popolazione dei dipendenti e dei collaboratori, attraverso strumenti che andranno definiti caso per caso:
  • affiancamenti on the job, osservazione partecipante, interviste, focus group, e con i pensionati (la storia, le tradizioni, il sapere dell’Azienda).
  • Lavoro, attraverso strumenti che andranno definiti caso per caso, con i clienti
  • Lavoro, attraverso strumenti che andranno definiti caso per caso, con i fornitori
  • Lavoro, attraverso strumenti che andranno definiti caso per caso, con altri soggetti coinvolti nella filiera produttiva e nelle attività commerciali (terzisti, trade, ecc.)
  • Lavoro con altri “stakeholders”: altre figure o popolazioni coinvolte, o comunque toccate, dall’attività della nostra impresa: amministrazioni locali, rappresentanti politici, associazioni di rappresentanza, ecc.
  • Lavoro su fonti documentarie: documenti storici, procedure interne, materiali di comunicazione, schede prodotto, campagne pubblicitarie, ecc.

Esplicitare e condividere la propria etica

La “propria etica” dovrà innanzitutto essere condivisa, e resa esplicita, tra coloro che fanno parte dell’organizzazione. Saranno scelte le modalità, adeguate al contesto, utili a esplicitare e a rinforzare i valori. Non esiste a priori una modalità adatta a tutte le situazioni. Potrà essere, ad esempio, un libro che raccoglie la storia dell’impresa; un semplice decalogo; un articolato codice di comportamento; un incontro annuale che coinvolge tutti i dipendenti, ecc.

Saldare l’etica al business

L’etica è frutto di una cultura, di una storia, di un contesto. Il business “quale che siano la cultura, la storia, il contesto” impone comportamenti dai quali non si può prescindere: conseguire e incrementare il profitto, prevalere sui competitori, stringere alleanze, ecc. Se si perde di vista l’etica si rinuncia alle proprie radici, si perde la fiducia delle persone coinvolte nella nostra attività, si entra in conflitto con l’ambiente. Perciò, si perde la capacità di fare efficacemente business. Si deve cioè cercare il punto di incontro tra etica e business. La nostra identità etica può e deve essere letta come vantaggio competitivo, come fattore distintivo. Il lavoro in questa direzione deve coinvolgere il vertice aziendale (proprietà, top management).

Monitorare la propria etica

Definiti nelle fasi 2. e 3. gli aspetti chiave che garantiscono la “qualità etica” della vita organizzativa e della presenza sul mercato e nella società, potranno essere approntati strumenti per “tenere sotto controllo” gli andamenti ed i comportamenti. Saranno individuati indicatori per misurare la “qualità etica” nei suoi diversi aspetti. L’impresa potrà assumere l’impegno di mantenere o migliorare progressivamente uno standard. L’impresa potrà altresì assumere l’impegno di diffondere presso i dipendenti e all’esterno informazioni sull’”andamento etico”.

Raccontare la propria etica al mondo

Parallelamente, la “nostra etica” potrà essere presentata al mondo esterno. Diventando un cruciale argomento di comunicazione. L’elemento centrale della comunicazione istituzionale.

 

Scopri di più

Scarpe calcio scontatemigliori repliche orologi
ルイヴィトンiphoneケース